Camera di Commercio di Cagliari - Requisiti



venerdì 19 aprile 2019


Mený principale



Diritto Annuale

verifichePA


Fatturazione Elettronica



Requisiti

Requisiti soggettivi dell’imprenditore artigiano

  • cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell'Unione Europea
  • svolgimento del proprio lavoro manuale nel processo produttivo
  • non essere dipendente a tempo pieno o a part-time superiore a 20 ore (50 per cento)
  • possesso dei requisiti tecnico-professionali per le attività regolamentate dalla legge (acconciatori, estetisti, impiantisti, autoriparatori, imprese di disinfestazione-derattizzazione-sanificazione)

 

Requisiti oggettivi dell’impresa artigiana

 

• autonomia aziendale (possesso attrezzature e strutture idonee a svolgere l'attività, ecc.)

• produzione di beni (anche semi lavorati) o prestazione di servizi

• rispetto di precisi limiti dimensionali:

  1. per l'impresa che non lavora in serie: fino a 18 dipendenti, compresi gli apprendisti, in numero non superiore a 9 (il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a 22 a condizione che le unità aggiuntive siano apprendisti)
  2. per l'impresa che lavora in serie, purchè con lavorazione non del tutto automatizzata: un massimo di 9 dipendenti, compresi gli apprendisti, in numero non superiore a 5 (il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a 12 a condizione che le unità aggiuntive siano apprendisti)
  3. per l'impresa che svolge la propria attività nei settori delle lavorazioni artistiche, tradizionali e dell'abbigliamento su misura: un massimo di 32 dipendenti, compresi gli apprendisti, in numero non superiore a 16 (il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a 40 a condizione che le unità aggiuntive siano apprendisti
  4. per l'impresa di trasporto: un massimo di 8 dipendenti)
  5. per le imprese di costruzioni edili: un massimo di 10 dipendenti, compresi gli apprendisti, in numero non superiore a 5 (il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a 14 a condizione che le unità aggiuntive siano apprendisti)

 

 Per determinare il numero dei dipendenti è necessario:

  • non considerare gli apprendisti passati in qualifica (ai sensi della Legge 25/55) e mantenuti in servizio dalla stessa impresa artigiana per un periodo di 2 anni
  • non considerare i lavoratori a domicilio (ai sensi della Legge 877/73) se non superano 1/3 dei dipendenti non apprendisti occupati presso l'impresa artigiana
  • considerare i familiari dell'imprenditore che svolgono la loro attività di lavoro prevalentemente e professionalmente nell'ambito dell'impresa artigiana (articolo 230-bis del codice civile)
  • considerare i soci che svolgono il prevalente lavoro personale nell'impresa artigiana, tranne uno
  • non considerare i portatori di handicap fisici, psichici e sensoriali
  • considerare i dipendenti, qualunque sia la mansione svolta