Camera di Commercio di Cagliari - Decesso-inabilitazione-interdizione dell'imprenditore artigiano



venerdì 19 aprile 2019


Mený principale



Diritto Annuale

verifichePA


Fatturazione Elettronica



Decesso-inabilitazione-interdizione dell'imprenditore artigiano

 

In caso di invalidità, di morte e di intervenuta sentenza che dichiari l’interdizione o  l’inabilitazione dell’imprenditore artigiano, la relativa impresa può conservare, su  richiesta, l’iscrizione all’Albo anche in carenza di uno dei requisiti previsti dall’art. 2  della legge n. 443/85 per un periodo massimo di cinque anni fino al compimento della  maggiore età dei figli minorenni, sempre che l’esercizio dell’impresa venga assunto  dal coniuge, dai figli maggiorenni o minori emancipati o dal tutore dei figli minorenni  dell’imprenditore invalido deceduto, interdetto o inabilitato.

 

Il mantenimento dell’iscrizione deve essere richiesto da uno degli eredi che può assumere l’esercizio dell’impresa: coniuge, figlio (maggiorenne o minore emancipato), tutore del figlio minore.