Materie di competenza delle Camere di commercio

Alle Camere di Commercio, con il D.lgs. 31.3.98 n. 112, sono state attribuite le competenze del soppresso Ufficio Provinciale dell'Industria, Commercio e Artigianato (U.P.I.C.A) relativamente all'esame delle violazioni accertate tramite verbale dagli organi preposti (quali ad es.:Comando Carabinieri per la Salute- N.A.S., Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Polizia di Stato, Ufficio accertamento Registro Imprese, ecc.) per le quali non č stato effettuato dagli interessati il pagamento liberatorio previsto dalla Legge 24.11.81 n. 689. Leggi successive hanno modificato la l'ambito della competenza sanzionatoria camerale.
Elenco di alcune delle principali materie per cui la Camera di Commercio č attualmente competente a ricevere il rapporto: 
- Omesse o ritardate comunicazioni, iscrizioni depositi al Registro Imprese, Repertorio Economico Amministrativo (Codice Civile, L. n. 580/93, D.P.R. N. 581/95, L.R. n. 1/2010) 
- Informazioni al consumatore (D.lgs. 206/2005 - Codice del Consumo); 
- Impiantistica (L. 05/3/1990 n.46 - artt.8,14,16; - DM 22/01/2008 n. 37 art.15, comma 6 ) 
- Attivitā di autoriparazione (L.05/02/1992 n.122)
- Strumenti metrici (D.Lgs.517/92 e L.441/81) 
- Metalli preziosi (D.Lgs. 22/05/1999 n. 251) 
- Giocattoli ( D.Lgs. 54 dell'11 aprile 2011, recepimento della nuova Direttiva giocattoli 2009/48/CE); 
- Prodotti elettrici/elettronici (legge 18 ottobre 1977, n. 791 sulla sicurezza del materiale elettrico); 
- Compatibilitā elettromagnetica (D.Lgs. 194/2007 recepimento della direttiva 2004/108/CE EMC); 
- Dispositivi di protezione individuale (DPI) di prima categoria (D. Lgs. 4 dicembre 1992, n. 475); 
- Prodotti tessili (Legge 26 novembre 1973, n. 883, D. Lgs. 22 maggio 1999, n. 194 e, dal 8 maggio 2012, Regolamento (UE) n. 1007/2011 del 27 settembre 2011,i concernenti le denominazioni delle fibre tessili e l'etichettatura dei prodotti tessili); 
- Consumi di carburante ed emissioni di CO2 delle autovetture nuove (Controllo sugli obblighi di informazione ai consumatori di cui al D.P.R. 17 febbraio 2003, n. 84); 
- Etichettatura energetica (controllo delle informazioni sui consumi energetici di cui al D.Lgs. 28 giugno 2012 , n. 104); 
- Restrizione dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (D.Lgs 4 marzo 2014, n. 27); 
- Commercializzazione di sacchi per asporto merci non biodegradabili (D.L. 25 gennaio 2012, n. 2 in vigore da 21/08/2014 per effetto art. 11, comma 2 bis L. 11 agosto 2014 n. 116); 
- Contratti negoziati fuori dai locali commerciali e contratti a distanza (D. Lgs. N. 206/2005 competenza destinata a venir meno con l'entrata in vigore il decreto legislativo n. 21 del 21 febbraio 2014 che riguarderā i contratti stipulati dal prossimo 14 giugno 2014 e che prevede competenza sanzionatoria esclusiva dell''Autoritā Garante della Concorrenza e del Mercato).