Camera di Commercio di Cagliari - Come avviare una mediazione



domenica 21 gennaio 2018




Diritto Annuale

Atti Depositati

verifichePA


Fatturazione Elettronica



Come avviare una mediazione

Avviare una mediazione è semplice:
è sufficiente depositare il modulo domanda di mediazione secondo le seguenti modalità:

- ONLINE, previa registrazione ai servizi online di ConciliaCamera accedendo direttamente dal sito http://www.conciliazione.camcom.it/ - Mediazione online - sezione Per il cittadino, oppure da http://mediazione.infocamere.it - Accedi come utente.
- PEC all'indirizzo conciliazione@ca.legalmail.camcom.it;

Il servizio di mediazione (vedi Sede e orari ufficio) è offerto presso la Camera di Commercio di Cagliari dall'Organismo di mediazione, istituito con deliberazione n. 13 del 18 marzo 2011 della Giunta Camerale e iscritto dal 30/04/2011 al n. 276 presso il Ministero della Giustizia al Registro degli organismi abilitati a svolgere la mediazione di cui all'art. 3 del DL 18 ottobre 2010.

Il soggetto che intende attivare una procedura di mediazione deve provvedere al deposito di:
- modulo domanda mediazione, debitamente compilato e sottoscritto dalla parte attivante;
- della delega mandato a conciliare;
- copia dei documenti d'identità (dell'istante/i e dei delegati) e dei rispettivi codici fiscali;
- attestazione del pagamento delle spese di avvio (€ 48,80 iva inclusa) con indicazione nella causale  "nomi parti e codici fiscali";
- modulo integrativo parte istante o modulo integrativo parte invitata, nel caso in cui la domanda di mediazione sia proposta da più parti istanti e/o con più parti invitate.

In presenza di più parti istanti o invitate che, aderiscono alla mediazione, sarà necessario dichiarare e motivare, nella rispettiva modulistica, se le stesse costituiscono o meno un unico centro d'interesse.


Le parti possono inoltre depositare una domanda congiunta utilizzando il modulo domanda congiunta. In tal caso tutte le parti figurano come istanti e sono tenute a sottoscrivere ciascuna il predetto modulo ed a versare le spese di avvio e successivamente, in caso di prosecuzione del tentativo di mediazione dopo l'incontro di programmazione (primo incontro), le indennità di mediazione previste.


Tutti i dati inseriti dalle parti (generalità della/e parte/i invitata/e e relativi recapiti) nella modulistica dovranno essere accuratamente verificati prima dell'invio all'Organismo di mediazione.

In base al valore della controversia, indicato nell'istanza di mediazione, la Segreteria determinerà l'indennità dovuta dalle parti sulla base delle tariffe previste per lo scaglione di riferimento.
Come previsto dal Regolamento, qualora il valore della lite sia indeterminato, indeterminabile o vi sia una notevole divergenza tra le parti sulla stima, il Responsabile dell'Organismo decide il valore di riferimento e lo comunica alle parti.

Tutti gli allegati verranno trasmessi, unitamente all'istanza, alla parte invitata, si prega pertanto di allegare solo i documenti visionabili dalla parte invitata.

Particolare attenzione deve essere prestata laddove, nel modulo di domanda l'istante/invitato, dichiara di essere a conoscenza che l'art. 4 comma 1 D.Lgs. 28/2010 e s.m.i. dispone che "la domanda di mediazione è presentata mediante deposito di un'istanza presso un organismo nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia" e di avere scelto il presente Organismo di mediazione avendo preso atto di tale disposizione.

In caso di più domande relative alla stessa controversia la mediazione si svolge davanti all'Organismo competente presso il quale è stata presentata la prima domanda.

Una volta ricevuta la domanda di mediazione, la Segreteria dell'Organismo ne effettua l'istruttoria, verificando la presenza di tutti gli elementi essenziali. Qualora la domanda risulti mancante della sottoscrizione o della copia del documento di identità del sottoscrittore, sarà considerata irricevibile e pertanto rifiutata dalla Segreteria.


Qualora la domanda risulti incompleta per mancanza di alcuni elementi essenziali (generalità delle parti, dati del Legale in caso di condizione di procedibilità, oggetto e/o valore della controversia, ragioni della pretesa, attestazione del versamento delle spese di avvio), viene sospesa e la parte istante è invitata a provvedere al suo perfezionamento entro il termine di 7 giorni dal ricevimento della comunicazione, decorsi inutilmente i quali non si darà inizio alla procedura.