Camera di Commercio di Cagliari - Il procedimento di mediazione



mercoledì 17 gennaio 2018




Diritto Annuale

Atti Depositati

verifichePA


Fatturazione Elettronica



Il procedimento di mediazione

Il procedimento della mediazione è disciplinato dal Regolamento dell'Organismo di mediazione.


A seguito della presentazione dell'istanza di mediazione il Responsabile dell'Organismo fissa la data del primo incontro (incontro di programmazione) entro 30 giorni e individua il mediatore tra i nominativi accreditati presso il Ministero della Giustizia ed inseriti nell'elenco dei mediatori dell'Organismo.


La Segreteria dell'Organismo provvede all'invio alle parti dell'istanza di mediazione e comunica la data del primo incontro con ogni mezzo idoneo a dimostrarne l'avvenuta ricezione. E' fatta salva la possibilità per la parte istante di effettuare a propria cura la comunicazione del deposito della domanda di mediazione, anche senza l'indicazione della data dell'incontro di mediazione, ciò anche ai fini interruttivi dei termini di decadenza o di prescrizione.


In caso di adesione al tentativo di mediazione, la/le parte/i invitata/e dovrà formalizzarla mediante la compilazione e invio (on line) del modulo adesione, della delega mandato a conciliare, copia dei documenti d'identità (del delegante e del delegato) e rispettivi codici fiscali, eventuali allegati, attestazione del versamento delle spese di avvio  - con indicazione nella causale di "nome parte e codice fiscale" - per un importo pari a € 48,80 (40,00+percentuale IVA in corso).


In sede di primo incontro le parti, con l'assistenza dei propri avvocati (necessaria nella mediazione obbligatoria) decideranno se proseguire o meno con l'incontro di mediazione. In caso di prosecuzione, le parti sono tenute al versamento delle indennità di mediazione (vedi tariffe).


Se la mediazione si conclude con accordo (per le materie obbligatorie), la sottoscrizione del verbale da parte dei legali lo renderà immediatamente esecutivo, evitando l'omologa dello stesso.


La nuova normativa ha previsto, per la mediazione obbligatoria, la possibilità che il giudice possa condannare la parte, non comparsa in mediazione senza giustificato motivo, "al versamento all'entrata del bilancio dello Stato, di una somma di importo corrispondente al contributo unificato dovuto per giudizio".


Il procedimento di mediazione si conclude entro tre mesi dalla data del deposito dell'istanza.