Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Camera di Commercio di Cagliari - Domicilio digitale - PEC



domenica 25 ottobre 2020


Men¨ principale



Diritto Annuale

verifichePA


Fatturazione Elettronica



Domicilio digitale - PEC

banner domicilio digitale

 

DOMICILIO DIGITALE (EX PEC): ENTRO IL 1° OTTOBRE 2020 OBBLIGO DI COMUNICAZIONE PER LE IMPRESE

Entro il 1° ottobre 2020 tutte le imprese hanno l'obbligo di comunicare telematicamente al registro imprese il proprio domicilio digitale - già PEC - (art. 37 del D.L. 76/2020 - Decreto Semplificazioni).


Nessuna comunicazione è dovuta da parte delle imprese che hanno già iscritto un indirizzo PEC valido e tale indirizzo è attivo e nell’esclusiva disponibilità dell’impresa.

In caso di mancata comunicazione del domicilio digitale al Registro imprese sono previste sanzioni pecuniarie per i soggetti inadempienti:  in misura raddoppiata, per le società (art. 2630 del codice civile - da 206,00 a 2.064,00 euro), e in misura triplicata, per le imprese individuali (art. 2194 del codice civile - da 30,00 a 1.548,00 euro).

Le imprese sono invitate a: 

  1. verificare il corretto funzionamento del proprio domicilio digitale (ex PEC)

  2. controllare la corretta iscrizione del domicilio digitale (ex PEC) al Registro Imprese attraverso una visura aggiornata dell’impresa, scaricabile gratuitamente dal cassetto digitale dell'imprenditore, oppure ricercando l’impresa sul sito registroimprese.it

  3. in mancanza di un domicilio digitale (ex PEC) attivo richiederlo ad un gestore autorizzato (vedi elenco gestori pec nel sito dell’Agid) e comunicarlo al Registro Imprese tramite la procedura semplificata e totalmente  gratuita “Pratica Semplice - iscrizione PEC” oppure tramite la  piattaforma DIRE

 

Per avere più informazioni su come comunicare il domicilio digitale/PEC delle imprese individuali o delle società consulta il  SARI - Supporto Specialistico Registro Imprese.

 

ATTENZIONE:

 

il domicilio digitale deve essere comunicato esclusivamente con pratica telematica; l'ufficio Registro imprese non può prendere in considerazione le comunicazioni inviate all’indirizzo pec della Camera di Commercio.

 

Agli utenti della piattaforma DIRE si ricorda che se i titolari d'impresa, i legali rappresentanti o gli altri soggetti obbligati all’invio delle pratiche non hanno la firma digitale e si rivolgono a un intermediario, è necessario allegare alla pratica il modulo di procura speciale all'invio telematico  e il documento d’identità valido e leggibile del soggetto obbligato.

Per le regolarizzazioni delle pratiche sospese   nella  piattaforma DIRE è disponibile un link per andare direttamente alla Gestione correzioni.

 
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

DOMICILIO DIGITALE - PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA)

 

Un domicilio digitale è una casella PEC (posta elettronica certificata) che individua un “luogo virtuale” dove possono essere mandate le comunicazioni alle imprese.

 

La PEC è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica ordinaria a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione tali da rendere certa, certificabile e opponibile a terzi la spedizione e la consegna.

 

Ogni titolare di un indirizzo di posta certificata può trasmettere ad un'altra casella di PEC messaggi elettronici con lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



IMPRESE SOGGETTE A PROCEDURE CONCORSUALI - COMUNICAZIONE PEC DEL CURATORE FALLIMENTARE

Il curatore fallimentare/commissario giudiziale/commissario liquidatore, entro dieci giorni dalla propria nomina, deve comunicare il proprio indirizzo di PEC per l'iscrizione al Registro Imprese (art. 1, comma 19 della legge n. 228/2012).

 

La PEC del curatore/commissario giudiziale/commissario liquidatore, si riferisce alla procedura concorsuale in atto e non all'impresa e pertanto non può essere comunicata in sostituzione della PEC dell'impresa, ma solo in aggiunta alla stessa.

 

Il ritardo nella comunicazione comporta l'applicazione della sanzione amministrativa di cui all'art. 2194 c.c.
 

Modalità di deposito della comunicazione

 

 

 

Pagine Correlate

Per informazioni rivolgersi a:

REGISTRO IMPRESE

indirizzo Largo Carlo Felice, 70, piano terra - 09124 Cagliari
telefono 06-64892810
mail registro.imprese@ca.camcom.it
note Pec: registroimprese@ca.legalmail.camcom.it // Il numero 06-64892810 Ŕ attivo dal Lunedý al Venerdý (festivi esclusi) dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00