SISTRI

Il "SISTRI - Sistema di controllo della tracciabilitÓ dei rifiuti", sia pericolosi che non pericolosi, Ŕ stato istituito con D.M. del 17 dicembre 2009, dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13 gennaio 2010 (Suppl. Ord. n. 10).


Il "Decreto Milleproroghe" di fine anno (Decreto Legge, 30/12/2015 n░ 210, G.U. 30/12/2015), riporta alcune importanti novitÓ:


- Confermata la proroga al 31 dicembre 2016 del regime sanzionatorio relativo al Sistri
Sono tenuti ad aderire al sistema di controllo della tracciabilitÓ dei rifiuti (SISTRI) di cui all'articolo 188-bis, comma 2, lettera a), del D.Lgs. n. 152/2006, i produttori iniziali di rifiuti pericolosi e gli enti o le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale, o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti pericolosi, inclusi i nuovi produttori.


Il nuovo Sistema nasce su iniziativa del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per permettere l'informatizzazione dell'intera filiera dei rifiuti speciali e garantire inoltre una maggiore tutela dell'ambiente e della legalitÓ: ogni rifiuto speciale potrÓ infatti essere seguito in qualsiasi fase della filiera produttiva, senza possibilitÓ di occultamento.

á
Il sistema funziona utilizzando una chiavetta USB messa a disposizione dal Ministero dell'ambiente che va utilizzata per ciascuna unitÓ locale e per ciascun mezzo e di un dispositivo GPS ("black box") per la localizzazione satellitare. La chiavetta USB consente la trasmissione dei dati, la firma elettronica delle informazioni fornite e la loro memorizzazione sul dispositivo stesso; la "Black Box" verrÓ invece installata su ciascun veicolo che trasporta rifiuti, con la funzione di monitorare il percorso effettuato.


Il nuovo sistema SISTRI andrÓ a sostituire l'attuale gestione cartacea dei rifiuti (effettuata finora tramite i Formulari di identificazione e i Registri di carico e scarico); prevede inoltre l'abolizione del MUD.


Tutte le informazioni relative al SISTRI sono reperibili sul sito del Ministero dell'Ambiente (www.sistri.it) e sul sito di Ecocerved (www.ecocerved.it).

á
Per l'utilizzo del sistema, il Ministero dell'Ambiente ha inoltre pubblicato un Manuale dell'Utente, corredato di diagrammi e grafici ed articolato in tre sezioni:"Dispositivi", "Procedure" e "Guide". Si tratta di un Manuale operativo che potrÓ esser oggetto di modifiche anche in relazione alle segnalazioni di nuove problematiche, o di proposte di modifica o di integrazione che perverranno da parte di tutti gli utenti. Il Manuale sarÓ aggiornato dal Comitato Tecnico/Scientifico del SISTRI in relazione all'evoluzione del Sistema.

Ruolo delle Camere di commercio:
Le Camere di Commercio intervengono nella fase di iscrizione e di consegna dei dispositivi elettronici USB e del Black Box alle imprese interessate. Le attivitÓ che le Camere di commercio devono svolgere sono stabilite con il protocollo di intesa stipulato da Unioncamere con il Ministero dell'Ambiente, in data 13/01/2010, e riguardano:

  • verifica dei dati anagrafici comunicati dall'impresa al momento dell'iscrizione con il Registro imprese;
  • gestione dei contatti con le UnitÓ Locali per fissare il calendario del rilascio dei dispositivi;
  • ricezione e stoccaggio dei dispositivi inviati da SISTRI;
  • rilascio dei dispositivi a seguito di ricezione e verifica della documentazione presentata dalle imprese e dalle UnitÓ locali;
  • archiviazione elettronica della documentazione raccolta e trasferimento della documentazione al Ministero.

á

I diritti di segreteria per il rilascio dei dispositivi SISTRI sono i seguenti:

  • per il rilascio del primo dispositivo, per ogni unitÓ locale, Ŕ previsto il pagamento di un diritto di € 16,00;
  • per ogni dispositivo aggiuntivo, per la stessa unitÓ locale, sono previsti € 6,00.

 

Il pagamento va effettuato tramite conto corrente postale n. 22034094 intestato a Camera di Commercio di Cagliari causale: "diritti di segreteria Sistri"

    á

á
I pagamenti possono essere effettuati, indicando come causale "dispositivi Sistri" e il numero della pratica di iscrizione al Sistri, come segue:

  • tramite conto corrente postale n. intestato alla Camera di Commercio di Cagliari;
  • con modalitÓ on line (Telemaco, con un versamento per ogni singola pratica)
á

Le consegne dei dispositivi SISTRI sono comunicate alle aziende via mail, fax o telefono direttamente dalla Camera di commercio oppure dalle Associazioni di categoria per le aziende la cui iscrizione Ŕ stata fatta dalle Associazioni stesse o che hanno delegato le Associazioni al ritiro dei dispositivi.

Per informazioni rivolgersi a:

SISTRI

indirizzo Via Mameli, 64 - 09124 Cagliari
telefono 070/6783758-759-755-761
fax 070/6783783
mail albo.smaltitori@ca.camcom.it
note Pec: SISTRI Traportatori: albogestori.sardegna@pec.it // SISTRI Produttori: servizioambiente@ca.legalmail.camcom.it // orari di sportello al pubblico: Lunedi dalla 9.00 alle 13.00 // Giovedý dalle 15.30 alle 17.00.